Come fermare un mal di freddo con l'aspirina

Come fermare un mal di freddo con l'aspirina

Le ferite fredde sono vesciche rosse sopra o intorno al labbro. Sono comuni, ma non esiste una cura per loro. Le ferite fredde non si verificano mai in un momento opportuno, ma sembrano accadere durante i periodi in cui si sta per andare a un evento o si fanno delle foto. La maggior parte dei trattamenti richiede alcuni giorni o più. Tuttavia, quando senti un mal di freddo in arrivo puoi fermarlo con l'aspirina.

Sii alla ricerca di una piaga. Anche se di solito non sai quando accadrà, sentirai prurito o formicolio prima che il mal di freddo si manifesti completamente. Prima puoi capirlo più velocemente riuscirai a fermarlo con l'aspirina.

Utilizzare un frantoio per pillole per schiacciare un'aspirina. Svuotare i granuli in una piccola ciotola.

Mescolare l'aspirina schiacciata con una goccia d'acqua. Utilizzare una piccola quantità di acqua alla volta e mescolare bene con una forchetta. Interrompere l'aggiunta di acqua quando si ha una miscela simile a pasta. Se aggiungi troppa acqua, dovrai schiacciare un'altra aspirina e aggiungerla per fare una pasta.

Lavare accuratamente il viso e l'area della ferita fredda con un sapone delicato. Applicare la miscela di pasta di aspirina al mal di freddo. Strofina una piccola quantità nella ferita fredda. Accarezza il composto dell'aspirina sul mal di freddo con il dito. Aggiungi il più possibile

Metti un cerotto grande sopra il mal di freddo e la pasta di aspirina. La benda dovrebbe essere appena abbastanza grande da coprire l'area della ferita fredda.

Lasciarlo durante la notte (o durante il giorno se è mattina). Lavalo quando ti svegli (o sei pronto per andare a letto). Ripeti questo processo fino a quando il mal di freddo scompare. Il tempo necessario dipenderà da quanto male è il mal di freddo.

Suggerimenti

Prevenire l'herpes labiale lavando le mani regolarmente, evitare di baciarsi, evitare di toccarsi il viso e non condividere cibo o bevande. Prendere un ibuprofene per via orale per il dolore e per ridurre l'infiammazione.

Condividi:
Lasciare Un Commento