100M Sprint Rules

100M Sprint Rules

Lo sprint di 100 metri è la gara più breve nella maggior parte delle competizioni di atletica leggera. Le gare vengono vinte e perse in base alla velocità con cui un corridore parte, alle condizioni del vento e ad altri fattori cruciali perché conta ogni millisecondo. Mentre le regole del trattino 100M sembrano abbastanza semplici, ci sono alcune regole che i corridori devono seguire per evitare la squalifica.

Nozioni di base della gara

Lo sprint 100M (o 100M) si svolge direttamente sulla pista. Dall'inizio alla fine, lo sprint 100M è una distanza totale di 100 metri (109,36 yards). Il corridore che raggiunge il traguardo nel minor tempo possibile vince. In generale, se più di otto corridori partecipano a una gara, le manche di qualificazione vengono disputate con gli otto corridori più veloci che avanzano alle finali. Diverse organizzazioni possono variare la quantità massima di corridori consentiti in ogni heat e il numero di "round" fino alle finali.

Corsie e attrezzature

Prima di ogni 100m di gara, i corridori impareranno in quale corsia correranno. I corridori devono rimanere nella corsia assegnata per l'intera gara. Se un corridore attraversa la corsia di un altro corridore e viene catturato, i funzionari lo squalificheranno dalla corsa. I corridori non possono ostacolare i percorsi degli altri corridori con nessuna parte del loro corpo.

I corridori indossano scarpe speciali con punte corte che non devono superare i 9 mm (0,35 pollici). All'inizio della gara, i corridori si accovacciano e mettono i loro piedi su dispositivi noti come blocchi di partenza. Una volta nella posizione di partenza, i corridori devono tenere i piedi sui blocchi finché la pistola di avviamento non si spegne.

Starting On Time

Gli sprint 100M iniziano quando il motorino di avviamento spara una pistola di avviamento che attiva i timer automatici. Se un corridore inizia prima della pistola, è una falsa partenza e la gara viene fermata e riavviata. Anche se l'Associazione Internazionale delle Federazioni di Atletica ha proposto squalifiche istantanee per false partenze nel 2008, a partire dal 2009 ai corridori è ancora permesso un avvertimento "falsa partenza". Alla seconda falsa partenza, un corridore viene squalificato. Le partenze false vengono misurate dagli apparati nei blocchi di partenza del corridore. Se la pressione viene rilasciata dai blocchi troppo presto, viene caricata una falsa partenza.

finire

Il tempo è mantenuto con gli orologi di punteggio automatici. Un corridore termina la gara solo dopo che il suo tronco ha tagliato il traguardo. Per questo motivo, i velocisti di 100M si sporgono spesso al traguardo. Per garantire i posizionamenti più accurati, una fotocamera digitale a scansione lineare rimarrà focalizzata sul traguardo. Collegate al sistema di cronometraggio complessivo, queste telecamere sono estremamente precise e possono differenziarsi tra millesimi di secondo.

Condividi:
Lasciare Un Commento