Phlebolith Symptoms

Phlebolith Symptoms

Un phlebolith, che deriva dalle radici latine "phlebo", che significa vena, e "lith", che significa pietra, è una piccola pietra in una vena formata dall'accumulo di depositi di calcio. I Phlebolith si trovano più comunemente nella regione pelvica, e poiché le donne hanno più vene in quella zona sono a maggior rischio di sviluppare questo tipo di pietra. In generale, i phlebolith non sono clinicamente significativi e non causano sintomi, tuttavia ci sono casi in cui si sospetta che un phlebolith stia causando una condizione non correlata.

Dolore

Il dolore nell'addome, nel bacino, nei fianchi o nella parte bassa della schiena è il reclamo più comune del paziente. Il dolore è in genere correlato a un tipo simile di pietra trovata all'interno del tratto urinario, che comprende i reni, gli ureteri, la vescica e l'uretra. Tuttavia la presenza di uno o più phleboliths in assenza di una pietra ureterale (un calcolo renale all'interno dell'uretere) può causare questo dolore.

Trombosi

I pazienti con un phlebolith possono sviluppare trombosi, che è la formazione di un coagulo di sangue. Soprattutto nei casi in cui il phlebolith è più grande, il flusso sanguigno all'interno della vena può essere ostacolato, causando stasi (flusso sanguigno basso), che può portare alla formazione di un coagulo. In alternativa, un phlebolith può essere il sintomo della trombosi, poiché la pietra può iniziare come un piccolo coagulo che poi si calcifica.

Condizioni Varicose

La presenza di un phlebolith può indicare una condizione varicosa nelle vene pelviche, il che significa che sono dilatate o espanse. La dilatazione può verificarsi a causa della presenza di una grande quantità di ormoni come gli estrogeni, che è un vasodilatatore (in grado di dilatare i vasi sanguigni). La presenza di vene varicose può causare dolore pelvico cronico.

Vescica / Reni

Un phlebolith in una vena vicino al rene o alla vescica può causare sintomi simili a quello che causerebbe una pietra ureterale, incluso il dolore e il disagio. Questo rende l'identificazione della posizione esatta della pietra cruciale in modo che possa essere amministrato un corretto corso di trattamento.

Identificazione

I gleobliti vengono generalmente identificati durante una radiografia per un problema medico non correlato o per trovare una sospetta pietra ureterale. Poiché entrambi i tipi di calcoli appaiono come una piccola macchia bianca sulla radiografia, può essere difficile determinare se si trova nella vena o nel tratto urinario. Per determinare la posizione esatta, un medico può eseguire un test IVP (intra pleogramma intravenoso), in cui un colorante viene iniettato in una vena e quindi i raggi X vengono presi a intervalli temporizzati. La tintura quindi si muove attraverso il sistema delle vie urinarie, fornendo il contrasto in modo che la posizione della pietra possa essere determinata.

Condividi:
Lasciare Un Commento