Waveboard vs. Ripstik

Waveboard vs. Ripstik

Due varianti nelle tavole per caster molto popolari, le differenze tra Ripstik e Waveboard sono in gran parte estetiche. Entrambe sono varianti a due ruote sullo skateboard più tradizionale che vengono utilizzate senza la necessità di appoggiare i piedi a terra, ed entrambi hanno requisiti operativi simili, quindi una decisione d'acquisto tra i due è in gran parte basata sulle preferenze personali.

Storia

La Waveboard fece il suo debutto nel 2004 e crebbe rapidamente in popolarità. Nel tentativo di capitalizzare il mercato in crescita, la Razor Company, produttrice del famoso scooter Razor, ha rilasciato la sua versione del prodotto, la Ripstik, due anni dopo. A causa del muscolo di marketing di Razor, il Ripstik ha alcuni vantaggi nel raggiungere la sua base di clienti.

Funzione

Le tavole di caster sono progettate per simulare il surf o lo snowboard mentre si guida su una tavola a due ruote che consente di accelerare e cambiare direzione senza appoggiare il piede sul terreno. I cavalieri creano velocità e direzione piegando le ginocchia e torcendo i fianchi per spingere in avanti la tavola.

Design

Sia per Ripstik che per Waveboard, due piattaforme di plastica sono collegate da una barra di torsione metallica che consente alle due piattaforme di ruotare indipendentemente. Le ruote con ruote in poliuretano viaggiano a terra per mantenere in movimento la tavola.

Contrasto

La Waveboard tende ad avere disegni più colorati, mentre la Ripstik rimane con colori solidi e un aspetto essenziale. Il Ripstik ha una barra di torsione leggermente più lunga e ruote più piccole della Waveboard, e le pedane hanno una forma diversa. In generale, tuttavia, entrambi i prodotti forniscono essenzialmente la stessa esperienza utente.

Differenziazione

Una scelta tra i due dipende essenzialmente dalle preferenze dell'utente. I piloti andrebbero con il prodotto che si sente il migliore o ha il look che preferiscono, ma entrambi offrono una bella alternativa allo skateboard tradizionale.

Condividi:
Lasciare Un Commento